Restauro di pavimento originale piemontese a “Spina di pesce” in ciliegio e noce nazionale. Epoca, fine 700′.

Le formelle che componevano il pavimento originale sono state rimosse dalla loro sede, passate ad essiccagione controllata in modo da portare l’umidità interna alla gradazione ottimale. In seguito i pezzi singoli, cioè ogni singolo listone è stato ridotto di spessore dal lato inferiore per non danneggiare la patina, poi rimontato a ricomporre la formella, risquadrato e rimontato su un nuovo supporto al massetto. Tutti gli interventi di ripristino delle parti lesionate o mancanti sono stati effettuati con materiale originale in patina. La verniciatura con olio e cera permette un grado di luminosità riflessa simile a quello originale ma permettendo una maggiore praticità nella manutenzione.